Cannobio

Cannobio è da sempre stata considerata una meta ambita dai turisti, soprattutto tedeschi ed olandesi, ma questo paese del Lago Maggiore rappresenta oggi in senso moderno un esempio di coesione tra sport e turismo.

Cannobio, grazie alle sue bellezze paesaggistiche, alle numerose opportunità ricettive e sportive offre un’esperienza unica da gennaio a dicembre: vela, immersioni, golf, tennis, bici, trekking dove lago e monti si fondono in un turbinio di colori, profumi ed emozioni.

Qui lo sport della vela offre scenari suggestivi dalla sponda est della Lombardia a quella ovest del Piemonte, dai Castelli di Cannero a sud, passando per la “Punta del Leone” (che dà il nome al nostro Circolo) fino al confine con la Svizzera a nord.

In particolare, i Castelli di Cannero sono dei suggestivi ruderi che sorgono su due isolotti rocciosi a poca distanza dalla riva, sembrano affiorare magicamente dalle acque del Lago Maggiore. Sull’acqua i resti della Rocca Vitaliana fatta costruire tra il 1519 ed il 1521 da Ludovico Borromeo, sott’acqua i resti di una storia di battaglie e assedi che è possibile scoprire con l’ausilio delle associazioni Sub Cannobiesi.

Le caratteristiche orografiche del Verbano, favoriscono durante tutto l'anno la formazione di forti venti o brezze regolari, e in particolare il vento pomeridiano da ovest (chiamato cannobino dall'omonimo torrente), che garantiscono una buona attività velica per diporto e nel frattempo permettono l'organizzazione di regate, prima fra tutte la tradizionale regata del Canalone.